Board   E4EC
 
Qualche racconto dal mondo degli scacchi
 
Spedisci a un amico il link di questa pagina

La tua email:
Email del destinatario:
Il tuo messaggio (opzionale):


Digita le 2 parole di sicurezza mostrate nell'immagine sottostante.:

 Annulla   Anteprima >> 

Stories


Al-Adli

Al-Adli All'incirca 800 anni dopo la nascita di Cristo, gli scacchi erano ben noti all'interno del mondo arabo. Al-Adli era il giocatore piu' conosciuto di quel tempo fino all'anno 847. Era l'amico piu' vicino del Califfo, un poeta, quasi un ministro ufficiale.
Il gioco era leggermente diverso rispetto agli scacchi moderni, quelli che conosciamo ora. La posizione iniziale dei pezzi era la stessa, per il Re, il cavallo, e la torre. La regina era il pezzo piu' debole in quanto si poteva muovere di un passo alla volta e solo in diagonale. L'alfiere si muoveva in diagonale ma solo di due passi, e poteva saltare i pezzi, e non poteva attaccare o difendere le 4 caselle circostanti. Il pedone poteva muoversi di un passo soltanto e non esisteva l'arrocco.


The following list contains all the stories gathered from here and there.
Click on any of them.



 
La regola delle 50 mosse ripetute

In accordo con il regolamento ufficiale degli scacchi, la patta può essere invocata se la medesima disposizione dei pezzi sulla scacchiera, si verifica per 3 o più volte, nel corso della partita, oppure qual'ora non siano stati mossi pedoni o catturati pezzi nell'arco delle ultime 50 mosse.
Per invocare la patta, scrivi due segni uguale "==", dopo l'annotazione della mossa: 61...f1=q==.

Questa funzionalità è stata creata per rispettare FIDE.
 
Posta la tua notifica

Esprimi la tua opinione su questa pagina agli altri visitatori.

Il tuo nome:


 Invia notifica 

 
Prova

Per effettuare una prova di stampa, eccoti una pagina dove effettuare dei test:

Print view

Per suggerire questa pagina a qualcuno:

Send to a friend

To view Per vedere questa pagina con caratteri di diverse dimensioni:

Update
 


    This is a dynamic page, took 22 milliseconds to generate it.